E’ stata approvata ieri in via definitiva la legge di conversione del D.L. 1/2012 sulle liberalizzazioni. Tra le varie novità spicca anche la trasformazione in “Sezioni Specializzate in materia di Impresa” delle attuali “Sezioni Specializzate in materia di proprietà Intellettuale e Industriale”.

La modifica, al di là del cambio di denominazione, consiste da un lato nell’ampliamento delle materie di competenza delle sezioni in questione e nel raddoppio del contributo unificato da pagare per le cause instaurate di fronte ad esse; dall’altro – per far fronte al maggior carico di lavoro così riversato su di esse – nell’aumento del numero delle Sezioni Specializzate medesime, che da 12 vengono portate a 20. (…)

Tra le nuove Sezioni Specializzate risalta in particolare quella di Brescia, unica città sede di Sezione Specializzata a non essere capoluogo di regione, a riconoscimento della importanza economico-industriale dell’area e del suo Tribunale. E a conferma, anche, di una previsione azzeccata del nostro studio, che un anno fa ha voluto aprire una sede a Brescia proprio in considerazione dell’importanza della sua realtà imprenditoriale.

Le nuove norme si applicano ai giudizi instaurati a partire da 120 giorni dopo l’entrata in vigore della legge di conversione, ora in attesa di pubblicazione.